Al momento gli operatori sono al lavoro per rispondere alle attività provenienti da computer infetti, che potrebbero anche essere dietro all’aumento esponenziale dello spam sulla rete italiana registrato nell’ultimo mese. “Alice – spiega Telecom – ha già iniziato ad attivare contromisure significative ma alcuni clienti potrebbero ancora registrare dei problemi”. Più che risolvere, spiegano i tecnici, si possono mettere in atto servizi e strumenti di contenimento. Proprio in queste ore la società di sicurezza F-Secure conferma, con il suo rapporto sullo stato delle minacce online, l’enorme crescita del malware che a detta degli esperti si diffonderebbe con particolare facilità in ambienti telematici molto “affollati” come i social network.

Già nelle prossime ore Alice dovrebbe pubblicare sui siti dedicati all’utenza una serie di istruzioni che aiuteranno a mitigare il problema, a partire dall’indicazione su come modificare e aggiornare correttamente il proprio DNS. I tecnici Telecom hanno poi escluso che si tratti di un attacco distribuito contro il network italiano.

da Punto informatico


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *